City of God – La Città di Dio

City of God, BuscapéFilm del 2002, diretto da Fernando Mereilles, con Matheus Nachtergaele, Seu Jorge, Alexandre Rodrigues, Leandro Firmino da Hora

“Cidade de Deus” è il nome di una delle favelas più pericolose e violente di Rio de Janeiro.
La storia, vista dagli occhi di un ragazzo che vive nella favela, è quella della nascita del crimine organizzato al suo interno negli anni ’70 e ’80.
E’ una storia cruda, violenta, non è un film adatto a chi non ama ‘vedere troppo’.
Buscapé è un ragazzo che sogna di diventare un fotoreporter e che grazie alla sua conoscenza della favela non ha problemi a fare foto in luoghi e a persone che altri non potrebbero nemmeno avvicinare. Unico personaggio positivo che rimane vivo fino alla fine in un mondo in cui il più forte vince sempre e i deboli soccombono sempre.

La storia può non piacere per vari motivi, ma la fotografia del film, data anche l’importanza che questo mezzo di comunicazione ha all’interno della trama stessa, è veramente bellissima.
I colori, caldi fino a soffocare, contribuiscono a creare un senso di oppressione e di smarrimento. Il giallo e l’ocra sono i colori dominanti della favela, che si contrappongono ai colori più freddi del resto della città. Quasi a sottolineare il carattere sanguigno della vita all’interno delle favelas.