Il Favoloso Mondo di Amelie

Amelie
Film del 2000, diretto da Jean-Pierre Jeunet, con Audrey Tautou, Mathieu Kassovitz, Rufus, Yolande Moreau, Dominique Pinon, Serge Merlin, Jamel Debbouze, Clotilde Mollet, Claire Maurier, Urbain Cancelier, Maurice Bénichou.

Amelie, una ragazza che vive in un mondo tutto suo, fatto di piccole cose e di attenzioni che nessun altro ha, decide di agire attivamente sulle vite degli altri e fare in modo che siano scossi da qualcosa di inaspettato. Così manda in vacanza lo gnomo da giardino del padre, che puntualmente gli spedisce polaroid dalle mète visitate. Fa recapitare alla sua portinaia una lettera dal marito morto anni prima, dove lui le confessa il suo rinnovato amore per lei. Crea scompiglio in casa dell’ortolano che tratta male il suo commesso.
Un giorno s’innamora di un ragazzo che, come lei, vive sulla Luna e colleziona frammenti di fototessera gettati via….

Oltre ad essere una delle storie più piacevoli da vedere e rivedere per chi non ama star ancorato alla realtà; è anche un film dalla fotografia spettacolare.
Dominano i colori rilassanti e freschi, ma mai troppo freddi. I colori complementari rosso e verde sono quelli che si presentano più spesso insieme e creano degli effetti lomografici molto interessanti.
Secondo me, il film con la miglior fotografia mai girato!
Inoltre all’inizio del film si parla di una delle macchine da pagliacci per eccellenza: una kodak instamatic!
Quella di Amelie, a detta del suo vicino, è difettosa e fa capire disastri…
Se ancora non avete visto il film, oppure non vi ricordate alcune di queste cose, sarà il caso che riguardiate più attentamente..